SINTESI FINALE: LA PENTOLA A PRESSIONE DA IERI AD OGGI


L'EVOLUZIONE DELLA PENTOLA A PRESSIONE: 400 ANNI DI STORIA ALTERNA.

La pentola a pressione nasce in Francia, ad opera di Denis Papin nel 1679 (https://w249586.blogspot.com/2018/05/chi-invento-la-pentola-pressione.html).
Successivamente, la pentola scompare dagli scenari. Ripresa verso il 1920, quando in Italia si stava attraversando il Biennio Rosso, in Germania si stava per giungere al crollo della moneta(1923), dopo la 1° Guerra Mondiale e i Trattati di VERSAILLES (), nelle Illinois, USA, Jacob E. Waggoner (https://w249586.blogspot.com/2018/04/brevetto-della-pentola-pressione.html) consegnò il suo brevetto della pentola a pressione all' US PATENT OFFICE. J. E. Waggoner aveva apportò alcune modifiche significative rispetto ai brevetti precedenti, che riguardavano la sicurezza della pentola e il suo coperchio a chiusura ermetica. Dopo, diverse aziende tentarono di pubblicizzarla, tra cui Lagostina, Silit e WMF, ma senza un successo di peso (https://w249586.blogspot.com/2018/05/le-imprese-che-puntarono-sulla-pentola.html). Bisognerà attendere la metà del Novecento, quando  si era ormai diffusa la lavorazione dei metalli, in particolare dell'alluminio suo principale componente e dell'acciaio, per avere risultati significativi inerenti la diffusione della pentola a pressione (https://w249586.blogspot.com/2018/05/i-precedenti-storici-dellinvenzione.html). Da qui in poi, si inizia a pubblicizzare questo prodotto e a convincere le masse che è un utensile non pericoloso e molto utile per la cottura di carni dure o per la preparazione di brodi vegetali o animali, facendo diventare di fatto la pentola a pressione un bene di massa, soprattutto in Francia e Germania. La pentola a pressione si basa sul principio del punto di ebollizione dell'acqua (https://w249586.blogspot.com/2018/04/descrizione-tecnica-e-storica-del.html): in una pentola normale, con pressione atmosferica all'esterno, all'interno della pentola si può raggiungere la temperatura di 100, poiché il vapore fuoriesce e la pressione si mantiene pressoché costante, mentre in una pentola a pressione, chiusa ermeticamente, il vapore acqueo non può uscire e si raggiunge una pressione pari quasi a 2 volte quella normale, il punto di ebollizione dell'acqua si innalza cosi a 120 gradi e, di fatto questa temperatura viene raggiunta subito, di conseguenza i cibi all'interno della pentola cuociono prima, preservando il sapore originale e consumando meno carburante.
La diffusione della pentola a pressione fu molto complicata soprattutto perché i primi modelli avevano sistemi di sicurezza e, quindi, di regolazione della pressione,  poco efficienti, di conseguenza capitava che a volte una pentola, per qualche mal funzionamento o per qualche imprecisione di costruzione, scoppiasse (https://w249586.blogspot.com/2018/05/la-pubblicita-nel-mondo-della-pentola.html). Allora è per questo motivo, poi perché produrre quel tipo di pentola aveva un costo maggiore del beneficio che portava, oltre al fatto che chi ne poteva fare un buon uso non poteva permettersela e, infine, perché per tanti decenni i riflettori  del mondo della lavorazione dei metalli sono rimasti puntati sull'industria bellica, che la pentola a pressione rimase un incognita agli occhi delle masse per diversi secoli (https://w249586.blogspot.com/2018/05/evoluzione-della-pentola-pressione.html). Oggi la pentola a pressione si è pienamente diffusa in ogni realtà sociale (https://w249586.blogspot.com/2018/06/la-presenza-della-pentola-prssione.html), infatti questo utensile ricopre un ruolo internazionale nella storia (https://w249586.blogspot.com/2018/05/word-cloud-brevetto-della-pentola.html), a testimoniare come questo utensile possa davvero nel suo piccolo aver cambiato qualcosa da ieri ad oggi. Basti solo pensare al fatto che fu proprio sul principio di funzionamento della pentola a pressione che si basò l'invenzione del primo motore a vapore, segnando di fatto l'inizio della Rivoluzione del ferro e, successivamente di quella industriale, come processi irreversibili.




ABBECEDARIO DELLA PENTOLA PRESSIONE


ABBECEDARIO:

1)  A come ALLUMINIO

2)  B come BIENNO ROSSO

3)  C come CHIUSURA ERMETICA

4) D come DIGESTORE

5)  E come ENERGIA RIDOTTA

6)  F come FONDO FORATO

7)  G come GUARNIZIONE IN GOMMA

8)  H come HALF TIME COOKER COMPANY  

9)  I come ILLINOIS

10) L come LAGOSTINA

11) M come MANICO A LEVA

12)  N come NATURAL COOKING METHOD

13)  O come ORGANOLETTICHE (PROPRIETA')

14)  P come PAPIN DENIS

15)  Q come QUATTROCENTO ANNI (1600≃2000)

16)  R come RICHARD ALFRED VISCHlER

17)  S come SPESSORE

18)  T come TRAVERS

19)  U come UMIDITA'

20)  V come VALVOLA

21)  Z come ZUFOLO

LA PRESENZA DELLA PENTOLA A PRESSIONE NELLA SOCIETA' DI OGGI

COME SI E' "INSERITA" LA PENTOLA A PRESSIONE NELLA SOCIETA' DI OGGI?

CHE RUOLO RIVESTE TALE UTENSILE?

La pentola a pressione oggi riveste un ruolo fondamentale in cucina, data la rapidità di cottura e la proprietà di preservare il gusto degli alimenti e gli elementi nutritivi. Oggi la pentola a pressione è il risultato di uno sviluppo di tecnologie avanzate, che hanno fatto si che la sicurezza dell'utilizzo di tale strumento sia molto elevata. Infatti, se in tempi meno recenti la principale paura per la quale non si utilizzava la pentola a pressione era che questa potesse scoppiare, oggi grazie a meccanismi con sensori è possibile la regolazione elettronica della pressione all'interno del recipiente e il monitoraggio della stessa durante la cottura. Nella società di  oggi, infatti, la pentola a pressione è stata migliorata fino ad un livello molto elevato, raggiunto grazie ai meccanismi elettronici di controllo della temperatura e  della pressione, ma anche grazie al fatto che su di essa è stato installato una sorta  di "DISPLAY", attraverso il quale si possono visualizzare le ricette e le modalità di cottura. Tuttavia, tale strumento ha delle limitazioni importanti che derivano dal fatto che non tutti gli alimenti possono essere cucinati con questo metodo di cottura in quanto non si ottengono i risultati sperati; cibi ottimi da cuocere o pietanze buone da preparare sono:
1) Carni "dure", ossia quella tipologia di carne che va bene per preparare brodi o cari di animali non giovanissimi.
2) Brodi vegetali, animali e cosi via.
In Italia, ma in generale anche in Europa, la pentola a pressione è utilizzata per cuocere tali pietanze, in particolare brodi speciali da aggiungere ad altre carni o per condire delle paste molto raffinate. Nelle zone orientali è utilizzata soprattutto per cuocere il riso che,  abbinato con altri ingredienti, diventa una  vera e propria specialità.


[MODELLO INNOVATIVO, MA ANCORA TRADIZIONALE]


Per consigli su come usare tale pentola si può accedere al sito:
https://www.alimentipedia.it/pentola-pressione.html







DA: http://www.aeternum.it/it/prodotto/PENTOLAME/PENTOLE-A-PRESSIONE-VERA/






[MODERNISSMO MODELL DI PENTOLA A PRESSIONE CON DISPLAY E SISTEMA DI CONTROLLO ELETTRONICO]
DA:http://pentolaapressioneclick.com/aicok-pentola-a-pressione-elettrica/


LA PUBBLICITA' NEL MONDO DELLA PENTOLA A PRESSIONE

IMMAGINI PUBBLITARIE SULLA PENTOLA A PRESSIONE
 
Nel mondo della pentola a pressione è possibile costruire un intorno pubblicitario, che deriva dalle molteplici aziende che hanno investito su questo prodotto nei vari anni. Esistono vari esempi di pubblicità, da quella televisiva, passando per quella giornalistica fino ad arrivare a quella online, sui siti ufficiali. L' azienda KASANOVA  sponsorizza da diversi anni questo prodotto:



Un'altra azienda che pubblicizzò, e pubblicizza, la pentola a pressione sia nei tempi antichi, che in quelli moderni, cercando di inserirla in un mercato talvolta molto arduo dal punto di vista dell'apertura verso queste "macchine da cucina", fu l'azienda LAGOSTINA 






La pentola a pressione venne lanciata su tutte le riviste dell'epoca, cercando di far diffondere i suoi pregi e di farla conoscere a più persone possibili, attraverso immagini, che sono talvolta più dirette dei testi stessi. Lagostina in questo fu davvero un'ottima azienda perché  seppe trovare soluzioni eleganti a problemi logistici complessi per il panorama dell'epoca, data l'ardua diffusione della pentola nel corso dei secoli.






Altre aziende decisero di iniziare ad inserire sul mercato la nuova pentola a pressione , ma la concorrenza vera in tal senso, si ebbe  per tutta la seconda metà del Novecento fino ai giorni odierni, in cui le necessità del mercato hanno modificato le esigenze dei consumatori, allora le aziende per "Sopravvivere" si sono adattate alle nuove esigenze, quasi come se potessimo ritrovare la Teoria Dell' Evoluzione di Darwin anche in questo settore specifico. Di fatti, o una azienda si adatta alle esigenze proponendo novità, rinnovando i propri prodotti, oppure è destinata a scomparire: "L'innovazione come motore dell'industria"(J. SCHUMPETER, Teoria dello Sviluppo Economico,1912).



Altre immagini che immortalano la pentola a pressione, mostrano come diversi furono i metodi affinché tutti riuscissero a vederla almeno una vola e a capire di cosa si trattasse:



















LE IMPRESE CHE PUNTARONO SULLA PENTOLA A PRESSIONE

CHI FINANZIO' LA PENTOLA A PRESSIONE?
CHI, O MEGLIO QUALE AZIENDA, DECISE DI PUNTARE SULLA PENTOLA A PRESSIONE ?
Questa sezione è dedicata a interamente ad un'analisi storica e ad una contestualizzazione delle aziende che finanziarono la costruzione della pentola a pressione.
La pentola pressione nasce in Francia nel lontano '600, ad opera di Denis Papin che presentò per primo il brevetto di un "digestore",il quale poteva essere utilizzato per cuocere carni molto dure. Tuttavia, la nascita di tale utensile, come la sua diffusione, fu molto travagliata.
 Di fatti, per tutto il '600 e anche per il '700 nessuna "Impresa" considerò tale invenzione e ne tantomeno decise di puntare su tale utensile.
Il terreno per lo sviluppo della pentola a pressione non era ancora fecondo, infatti rimase nell'ombra per diversi decenni.
 Nel 1920 Jacob E. Waggoner decise di affidare il suo brevetto della pentola a pressione, affinché venisse sviluppato, all'Halftime Cooker Company, Chicago, Illinois, una società delle Illinois. Tuttavia, non c'era ancora un clima favorevole alla diffusione di questo utensile, nonostante i vari tentativi bisognerà aspettare la seconda metà del Novecento, per vedere il diffondersi di tale utensile. 
Nel 1929 la ditta tedesca SILIT commercializzò un modello di pentola a pressione, tuttavia anche questo tentativo di far diffondere questo nuovo oggetto fallì, molto probabilmente perché la si voleva diffondere in un periodo di  grande crisi, come quello che attraversò la Germania, partendo dal crollo della moneta nel 1923 fino ad arrivare al 1929, in occasione del crollo della borsa di Wall Street (Giovedì nero), a New York, quando gli USA decisero di interrompere il flusso di denaro verso la Germania stessa, perché se i vincitori della Prima Guerra Mondiale volevano un risarcimento, si doveva mettere la Germania nelle condizioni tali da potersi sdebitare.
Con l'avvento dell'acciaio a livello industriale la situazione cambiò e sembra che finalmente intorno al 1950, la pentola a pressione riuscì a diffondersi, soprattutto in Francia e in Germania  crescono le richieste per le vendite di pentole a pressione. Nascono modelli sempre più innovativi e moderni, sempre in Germania la ditta SEB brevetta un modello di pentola a pressione migliorato, che si diffuse rapidamente a macchia d'olio in tutta Europa.
Il diffondersi della pentola continua fino ad arrivare agli anni '70 del Novecento, periodo in cui è massima la tendenza all'uso di tale utensile. Nel nuovo secolo l'ascesa a livello culinario di tale ordigno fu davvero notevole, infatti molte aziende decisero di produrre un loro modello di pentola a pressione, tra queste ricordiamo:
1) LAGOSTINA;
2) BIALETTI; 
3) WMF;
4)INSTANT POT;
5) FISSLER;
Nel periodo contemporaneo la diffusione della pentola a pressione è di fatto una banalità, molte sono le ditte produttrici di tale utensile proprio a testimoniare come sia ormai un utensile che fa parte in modo quotidiano della nostra vita.

CHI INVENTÒ LA PENTOLA A PRESSIONE ?

NOTIZIE BIOGRAFICHE E CONTESTI RELATIVI AGLI INVENTORI.




(Da DEPOSITPHOTOS: https://it.depositphotos.com/12311170/stock-photo-papins-steam-digester.html)
Di metodi di cottura con "pentole  a pressione", ne ritroviamo uno antichissimo, risalente precisamente al secondo secolo, ad  Alessandria D'Egitto, i cui abitanti possono essere considerati i fondatori della cottura a pressione, anche se non si può propriamente definire un metodo di cottura che implementi i principi e i funzionamenti  della pentola a pressione.
Il primo brevetto della pentola a pressione venne presentato da Denis Papin, matematico, fisico e inventore francese che operò a cavallo tra il 1600 e il 1700. Egli è conosciuto soprattutto per le sue scoperte sulla macchina a vapore.
 Denis Papin fece studi in medicina, tentò di mettere a punto una pompa d'aria, inventò la pentola a pressione, chiamandola <<Digestore>> e fu, infine, nominato professore di matematica a Marburg. Intorno al 1707, partendo dal suo brevetto della pentola a pressione e dai meccanismi e principi di funzionamento che lo caratterizzavano, inventò il primo battello a vapore, su cui venne installato il primo motore a vapore. 
Un motore a vapore è un congegno che produce energia meccanica, sfruttando il vapore in diversi modi; in particolare, esso trasforma, attraverso il vapore, l'energia termica in energia meccanica.
 Di conseguenza, la pentola a pressione riveste un ruolo importante nella storia della tecnologia, proprio perché il suo principio di funzionamento ispirò quello del primo motore a vapore.
 Tutto ciò accadde nella seconda metà del Diciassettesimo secolo, periodo molto prolifico per la scienza e per i suoi protagonisti. In particolare il '600 fu un secolo di grandi scoperte scientifiche ed è proprio in questo periodo che la scienza si distacca dalla teologia e dalla filosofia, acquistando quindi autonomia, attraverso un nuovo metodo di analisi(Metodo scientifico-sperimentale).
 Con Denis Papin, la pentola a pressione non ebbe  alcun successo commerciale, di fatti bisognerà aspettare dei secoli affinché questa invenzione venga seriamente presa in considerazione e si cerchi effettivamente di migliorare il brevetto in modo da renderla commercializzabile, come prodotto di massa, in una società che puntava sempre più alla standardizzazione dei prodotti e alla suddivisione del lavoro(Es. Taylorismo, Catena di montaggio della FORD). 
Nel 1920, Jacob E Waggoner presentò un brevetto della pentola a pressione che presentava delle correzioni riguardanti meccanismi e valvole di regolazione della pressione. Egli fu un cittadino degli Stati Uniti, con residenza a Chicago, nella contea di Cook e stato delle Illinois. Di Jacob E. Waggoner non si hanno altre notizie biografiche.
 Qualche decennio dopo (1938), Alfred Vischler, cittadino statunitense che fu residente a New York,  realizzò un modello funzionante di pentola a pressione, utilizzando questo metodo di cottura per uso domestico, ampliando gli orizzonti di un nuovo metodo di cottura che rappresentava il riflesso di un progresso scientifico, con lo sguardo rivolto verso le innovazioni tecnologiche. 
Tuttavia, il vero successo commerciale della pentola a pressione si ebbe intorno alla seconda metà del Novecento, quando questo strumento di cottura entrò nel mirino di una cultura culinaria e tecnologica in pieno sviluppo, arrivando fino ai giorni odierni, in cui è ormai parte integrante della vita dietro i fornelli.

EVOLUZIONE DELLA PENTOLA A PRESSIONE NELLA STORIA

COME SI E' EVOLUTA NEL CORSO DEI SECOLI PENTOLA A PRESSIONE?

UN PICCOLO PEZZO DEL PUZZLE DELLA STORIA.

In questa sezione, vengono ripercorse le tappe significative della storia della pentola a pressione  partendo dalle origini della stessa fino alle moderne pentole a pressione.
La pentola a pressione nasce in Francia nel 1647, ideata da Denis Papin, che è riconosciuto come l'inventore, non ebbe alcun successo commerciale. 
Schiacciata sotto il peso dei pregiudizi sociali, fondati sull'ignoranza del periodo, si pensava che fosse un utensile pericoloso e che potesse rovinare il sapore originario dei prodotti che venivano preparati al suo interno.
 Da una parte i pregiudizi sociali e dall'altra il costo di produzione di tale strumento, non essendo ancora  sviluppata  l'industria siderurgica e metallurgica , tennero nell'anonimato l'invenzione di Denis Papin. 
Nel 1920, Jacob E.Waggoner, nell'Illinois (USA),  presentò il suo brevetto che riprendeva quello di D. Papin e andava migliorarne alcuni meccanismi, ma senza un successo significativo, anzi rimase vittima  dell'ombra di altri personaggi della storia che fecero eclissare le sue innovazioni tecnologiche
Nel 1927 una ditta tedesca tentò di lanciare un modello di pentola a pressione, ma il tentativo non ebbe alcun successo, dovuto principalmente al fatto che in quegli anni i riflettori erano puntati sull'industria bellica, di fatti ci si trova negli anni in cui venne preparata l'ascesa al potere del Nazismo di Hitler e del Fascismo di Mussolini. 
Fu solo dopo la Seconda Guerra Mondiale e nel pieno della Guerra Fredda tra URSS e USA, che il brevetto venne ripreso e iniziarono miglioramenti significativi che portarono all'applicazione della stessa nell'ambito culinario. 
Infatti, nell'archivio statunitense è presente un brevetto, datato 1952, che tratta principalmente dell'automatizzazione di alcuni meccanismi, inerenti le valvole di sicurezza. 
Da allora  nacquero brevetti sempre più innovativi e migliori, rispetto a quelli precedenti,  fino ad arrivare agli anni odierni, in cui l'utilizzo della pentola a pressione  è riconosciuta in ogni angolo del pianeta. 
Al mondo d'oggi, sono ormai riconosciuti i vantaggi di cuocere alcuni cibi a pressioni più elevati, anche se è altrettanto riconosciuto il  fatto che alcuni cibi è meglio cuocerli con i metodi "classici". Sta di fatto che la pentola a pressione rappresenta un pezzo del puzzle della storia che non si può dimenticare, in quanto fu proprio sul suo funzionamento che si ispirò il funzionamento del primo motore a vapore inventato.

SINTESI FINALE: LA PENTOLA A PRESSIONE DA IERI AD OGGI

DA ( https://www.mangiamondo.com/1075-come-cucinare-con-la-pentola-pressione-ecco-per-voi-una-guida-alluso/ ) L'EVOLUZIONE DELLA ...